Fondazione Ansaldo

Italian
Fondazione Ansaldo
 

realizzata presso la sede della Fondazione Ansaldo

Salvatore Di Leo nasce a Ivrea nel 1934. Dopo la laurea in Ingegneria al Politecnico di Milano e una specializzazione nel campo nucleare ottiene il primo impiego come ricercatore del Cnen presso il Centro Ricerche di Ispra (Varese) e poi presso il laboratorio della Casaccia. In quel periodo, sostiene Di Leo, il punto di riferimento era il programma di ricerca degli Stati Uniti che però subì un improvviso arresto: la ricerca in Italia venne concentrata sui reattori veloci a sodio. Nel 1969, insieme ad altri ingegneri, viene selezionato  per formare il gruppo dei nuclearisti dell'Ansaldo; giovane trentenne è così promosso dirigente (mentre l'età media dei dirigenti ansaldini era intorno ai 50 anni) e posto a capo dell'ingegneria della società Nira di cui, negli anni successiv, diventa direttore del personale. Della sua attività di ricercatore nei diversi ambiti della tecnologia nucleare, Di Leo ricorda in particolare i positivi rapporti instaurati con i tecnici e i dirigenti francesi, soprattutto per quanto riguarda l'aspetto gestionale e l'organizzazione, elementi ritenuti fondamentali nel campo nucleare, sia nel passato che oggi. Successivamente viene nominato direttore di Ansaldo Ricerche dove rimane fino all'età della pensione conseguita nel 1994.  

 

Archivi e Raccolte


   palazzo_ducale_genova_logo_tif_big.jpg genovastabile.jpg  carlofelice_logo.gif   GI_Logo_horizontal_green_sRGB-200px.jpg  sogea.jpg

Fondazione Ansaldo usa cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.