CANALE DI SEGNALAZIONE INTERNA

In adempimento alle previsioni normative in materia di whistleblowing, Fondazione Ansaldo ha adottato le Linee di Indirizzo Gestione delle Segnalazioni del Gruppo Leonardo, che hanno lo scopo di fornire una disciplina comune sulle procedure ed i presupposti per effettuare le segnalazioni interne, nonché sul canale, sulle procedure e sui presupposti per effettuare le segnalazioni esterne.

In proposito, Fondazione Ansaldo ha individuato il proprio Canale di Segnalazione Interna nella Piattaforma Whistleblowing, la cui gestione è stata affidata, ai sensi degli artt. 4, comma 2, e 5 del D.Lgs. n. 24 del 2023, al soggetto esterno individuato nella U.O. Management Audit & Whistleblowing, operativa all’interno della U.O. Group Internal Audit di Leonardo S.p.a.

Anche al fine di garantire una effettiva «segregation of duties», alcuni momenti del processo di gestione delle segnalazioni sono oggetto di condivisione con l’Organismo di Vigilanza di Fondazione Ansaldo e con il Comitato Segnalazioni. Nello specifico, l’Organismo di Vigilanza, sulla base dell’istruttoria preliminare predisposta U.O. Management Audit & Whistleblowing, decide se archiviare la segnalazione in quanto, ad esempio, infondata icto oculi o quando non sono necessarie ulteriori verifiche, ovvero se richiedere un’attività di investigation sulla stessa.

Fondazione Ansaldo incoraggia, pertanto, chiunque venga a conoscenza di violazioni (comportamenti, atti od omissioni) di legge o di protocolli interni aziendali che siano, anche potenzialmente, lesive dell’interesse pubblico ovvero dell’integrità della società, ad effettuare una segnalazione tramite la Piattaforma Whistleblowing [si suggerisce di aprire il link tramite il browser Google Chrome o Microsoft Edge].

La Piattaforma Whistleblowing è uno strumento informatico che, anche tramite un sistema di crittografia, garantisce la riservatezza dell’identità del segnalante, della persona coinvolta e della persona comunque menzionata nella segnalazione, nonché del contenuto della segnalazione e della relativa documentazione, consentendo all’ufficio competente di comunicare con il segnalante fornendogli un avviso di ricevimento della segnalazione ed un riscontro sul seguito che viene dato o che si intende dare alla stessa.

Le segnalazioni possono essere effettuate tramite la Piattaforma Whistleblowing, sia in forma scritta sia in forma orale. Per quest’ultima, la persona segnalante può, in alternativa, allegare un file audio ovvero richiedere un incontro diretto fissato con l’ufficio competente.

Chiunque riceva una segnalazione al di fuori del Canale di Segnalazione Interna (Piattaforma Whistleblowing), provvede a trasmetterla nel più breve tempo possibile, e comunque entro 7 giorni dal suo ricevimento, alla U.O. Management Audit & Whistleblowing, in originale con gli eventuali allegati e nella massima riservatezza.

Ai fini della gestione della segnalazione, è opportuno che la persona segnalante fornisca, in buona fede, ogni elemento utile a consentire lo svolgimento delle investigazioni interne, anche trasmettendo, ove disponibili, evidenze documentali di supporto.

A titolo esemplificativo ma non esaustivo, tra le possibili fattispecie di violazioni oggetto di segnalazione possono rientrare:

  • illeciti amministrativi, contabili, civili e/o penali;
  • condotte illecite rilevanti ai sensi del D.Lgs. 231/01;
  • violazioni del Codice Etico, del Codice Anticorruzione, del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo exLgs. 231/01 e delle previsioni dei Compliance Program delle società del Gruppo di diritto estero, nonché delle procedure interne del Gruppo Leonardo;
  • illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione europea o nazionali relativi ai seguenti settori: appalti pubblici; servizi, prodotti e mercati finanziari e prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo; sicurezza e conformità dei prodotti; sicurezza dei trasporti; tutela dell’ambiente; radioprotezione e sicurezza nucleare; sicurezza degli alimenti e dei mangimi e salute e benessere degli animali; salute pubblica; protezione dei consumatori; tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza delle reti e dei sistemi informativi;
  • atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione;
  • atti od omissioni riguardanti il mercato interno.

Fondazione Ansaldo ed il Gruppo Leonardo garantiscono protezione da qualsiasi atto di ritorsione nei confronti della persona segnalante per motivi collegati, direttamente o indirettamente, alla segnalazione effettuata in buona fede. In ogni caso, al fine di tutelare la dignità, l’onore e la reputazione di ognuno, Leonardo si impegna ad offrire altresì massima protezione dalle segnalazioni diffamatorie.

Per maggiori informazioni sulle procedure, sulle modalità e sui presupposti per effettuare le segnalazioni, ti invitiamo a consultare le Linee di Indirizzo Gestione delle Segnalazioni, l’Informativa Privacy, e le FAQ.