Fondazione Ansaldo

Italian
Fondazione Ansaldo
 

Biblioteca

La Fondazione Ansaldo ha sempre vantato una vasta disponibilità libraria che però non è mai stata fruibile al pubblico fino al luglio 2016, anno in cui, grazie al supporto e alla collaborazione con Regione Liguria, è stata inserita nel Sistema Bibliotecario Nazionale e nel polo delle biblioteche liguri, in modo da valorizzarla e al contempo fornire adeguati strumenti di ricerca agli utenti della Fondazione.
Il patrimonio è stimato in circa 3500 volumi e migliaia di riviste che coprono un arco temporale dai primi del Novecento fino ai giorni nostri. Tuttavia una quantificazione più precisa di questo materiale risulta difficile in quanto sono all’ordine del giorno donazioni da parte di aziende e privati e nuove acquisizioni.

Il nucleo centrale è suddiviso in tre categorie principali: monografie, strumenti e atti di convegni. Le monografie comprendono oltre 700 testi di storia locale, storia delle imprese e altro mentre la categoria strumenti (oltre 600 unità) include materiale utile agli studiosi come cataloghi diversi, manualistica, testi di legislazione e guide ed inventari di numerosi archivi relativi a tutto il territorio nazionale. Infine è presente una sezione dedicata agli atti di convegni e giornate di studio.

Una parte consistente del patrimonio librario della Fondazione è costituito da materiale giunto insieme ad alcuni fondi archivistici, e per questo motivo è stato catalogato e collocato in sezioni separate che prendono il nome dal relativo fondo documentario di provenienza:
-Fondo Giovanni Battista Ansaldo: comprende oltre 1000 pezzi tra volumi e riviste di letteratura e storia contemporanea appartenuti al giornalista Giovanni Ansaldo e al figlio Giovanni Battista che ha riordinato il patrimonio famigliare. Per questo motivo molti testi contengono sue annotazioni o appunti riguardo l’attività letteraria del padre.
-Fondo ILVA: include oltre 400 volumi, dal 1938 - 1992, provenienti dall’Ilva e in grado di offrire una panoramica sulla storia della siderurgia in Italia, sull’utilizzo dell’acciaio nell’edilizia e nelle strutture pubbliche e sull’evoluzione della produzione della società, grazie anche agli opuscoli prodotti dalle aziende stesse;
-Fondo Campostano: include circa una cinquantina di manuali e opuscoli risalenti alla prima metà del Novecento relativi alla storia e all’evoluzione della fotografia, appartenuti al fotografo genovese;
-Fondo Scotto: è costituito da una trentina di volumi inerenti alle vicende del T/n Andrea Doria raccolti dall'ing. Francesco Scotto;
-Fondo Meini: Parzialmente catalogato, è composto da una sessantina di pezzi donati da Giovanna Meini inerenti alle pubblicazioni Italimpianti e sulla produzione nucleare italiana e canadese durante gli anni Settanta.

Sono inoltre presenti pubblicazioni provenienti dal fondo Costa e da altri fondi archivistici.

Non ancora inserite nel catalogo nazionale ma comunque disponibili agli studiosi e corredate da cataloghi cartacei vi sono poi le collezioni:
OPUSCOLI n. 40 buste (1884-1995)
La collezione è composta da n. 1.905 opuscoli a stampa, dépliant e stampati di vario tipo di carattere informativo, commerciale e pubblicitario.
Questi documenti, provenienti da enti e unità aziendali diversi, rispecchiano l’evoluzione organizzativa e produttiva di Ansaldo e società controllate, partecipate o collegate.
COLLEZIONE PUBBLICAZIONI TECNICHE n. 12 buste (1911-1982)
La collezione comprende n. 120 tra opuscoli e volumi: nomenclatori,specificazioni di costruzioni navali, listini dei prezzi, istruzioni per il funzionamento e la manutenzione, opuscoli tecnici diversi relativi soprattutto a prodotti e impianti Ansaldo.
COLLEZIONE PUBBLICAZIONI PERIODICHE n. 399 testate parzialmente inserite in SBN (1860-2002)
La collezione comprende pubblicazioni periodiche nazionali ed estere raccolte in n. 676 buste e concernenti soprattutto temi economici e industriali. Si tratta di riviste, bollettini, estratti, annuari, guide, ecc.
TESI DI LAUREA
La Fondazione conserva inoltre oltre 150 tesi di laurea donate da studiosi che hanno scelto l'Ansaldo come oggetto di ricerca o che hanno utilizzato materiale proveniente dall'archivio storico per i propri studi.

La biblioteca non effettua servizi di prestito pertanto i testi sono consultabili esclusivamente presso la sede della Fondazione previo appuntamento (e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure 010/8594130 – 8594125). È garantito il servizio di fotoriproduzione.

 

Archivi e Raccolte


Fondazione Ansaldo usa cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.