Fondazione Ansaldo

Italian
Fondazione Ansaldo
 

Villa Cattaneo dell'Olmo

Villa Cattaneo "dell'Olmo", prestigiosa sede della Fondazione Ansaldo, rappresenta un esempio particolarmente felice di recupero e di riuso nell'ambito delle residenze extraurbane genovesi.
L'insediamento detto "dell'Olmo" a Cornigliano Campi, contiguo alla trecentesca abbazia benedettina di San Nicolò del Boschetto, apparteneva originariamente alla nobile famiglia Grimaldi che risulta proprietaria di un fondo già nella seconda metà del sec. XV e di una villa con terreno circa un secolo dopo. Numerosi passaggi di proprietà segnano la vicenda del sito fino alla metà del sec. XVII quando la famiglia Cattaneo, erede dei Grimaldi, fece riedificare il primitivo edificio quale dimora padronale di campagna.
L'impianto volumetrico della villa richiama i modelli proposti dall'architetto manierista Galeazzo Alessi per le residenze genovesi di Strada Nuova (l'attuale Via Garibaldi).Lo schema strutturale, la dimensione compositiva ed il modello distributivo appaiono tipici del linguaggio funzionale caratterizzante l'abitazione nobiliare di età moderna.
La lettura della successione e dell'articolazione degli spazi interni permette di riconoscere la separazione tra le zone di vita collettiva, compresa la cappella al primo piano del palazzo, e la zona delle camere private e del salone delle feste al piano nobile.
Il ciclo decorativo interno, eseguito alla metà del sec. XVIII e affidato dai Cattaneo al freschista bolognese Giacomo Boni (1688-1766) e alla sua bottega, collega e ritma la distribuzione ben definita degli spazi, dal trompe l'oeil dell'atrio al decoro della scala principale, per concludersi nelle scene arcadiche e mitologiche del salone.
Nelle sale del piano nobile e nella cappella la decorazione è successiva, risalente al periodo neoclassico, e si lega senza contrapposizioni al ciclo pittorico precedente.
Ad un ulteriore passaggio di proprietà ottocentesco sono dovuti invece gli affreschi dei salotti del piano terra che rappresentano l'ultimo apporto decorativo al palazzo.Villa Cattaneo "dell'Olmo", divenuta nel 1978 proprietà della Società Ansaldo, è stata totalmente restaurata.Il restauro ha comportato il recupero degli spazi interni ed esterni della villa.
L'ampio viale alberato di disegno ottocentesco che conduceva dall'ingresso principale al cancello è stato riordinato, come pure il giardino antistante la villa ed il parterre alberato cui si accede dal primo piano del palazzo e su cui si apre un ingresso alla cappella.
Il recupero degli spazi interni ed il ripristino statico dei solai, eseguito con tecniche tali da poter salvare le originali volte affrescate, ha permesso il riuso di questo singolare edificio con una destinazione compatibile all'importanza del palazzo.
 

comune di genova CMGE LogoColori 1
REGIONE LIGURIA

Fondazione Ansaldo usa cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.