Fondazione Ansaldo

Italian
Fondazione Ansaldo
 

Acciaierie venete

n. 5 registri (1929-1931)

Le origini di questa impresa risalgono al 1918 con la costituzione della società Cantieri Navali e Acciaierie di Venezia.

Il complesso entra in attività a Porto Marghera nel 1924 con un’officina di costruzioni metalliche seguita, nel 1926, da una fonderia d’acciaio. Nel contempo con l’incorporazione nel 1922 della Ferriere di Udine e Pont S. Martin, la società viene a disporre in zona veneta di uno stabilimento siderurgico con acciaieria e laminatoi. Grazie a tale dotazione il complesso di Marghera estende le lavorazioni alla costruzione di scafi che vengono allestiti nello stabilimento aziendale della Giudecca.

Nel 1929 la Cantieri Navali e Acciaierie di Venezia, scindendo l’attività navale da quella siderurgica, dà vita per quest’ultimo settore alla società Acciaierie Venete A.V.E. che diviene proprietaria degli stabilimenti di Udine e Marghera.

Nel 1931 l’Acciaierie Venete A.V.E. è incorporata dall’Ilva Alti Forni e Acciaierie d’Italia che nel 1934, dopo aver avviato il potenziamento dello stabilimento di Marghera, chiude definitivamente quello di Udine ormai obsoleto.

Documentazione conservata:

  • verbali assemblee azionisti;

  • verbali consiglio di amministrazione;

  • libro firme presenze al consiglio di amministrazione;

  • verbali collegio sindacale;

  • verbali comitato direttivo.

 

Archivi e Raccolte


   palazzo_ducale_genova_logo_tif_big.jpg genovastabile.jpg  carlofelice_logo.gif   GI_Logo_horizontal_green_sRGB-200px.jpg  sogea.jpg

Fondazione Ansaldo usa cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.