Fondazione Ansaldo

Italian
Fondazione Ansaldo
 

Il materiale documentario relativo alla vita e alle opere di Don Andrea Gallo (1928 – 2013) a tutt’oggi riordinato e inventariato costituisce il primo e più importante risultato di un percorso di tutela avviato nel 2015 dalla Comunità di San Benedetto al Porto grazie al sostegno della Fondazione Ansaldo e della Soprintendenza Archivistica per la Liguria.
Questa iniziativa di salvaguardia archivistica della figura e della memoria di Don Andrea Gallo, dopo ulteriori iniziative archivistiche di acquisizione e schedatura, troverà il proprio compimento nell’istituzione di un centro di documentazione a lui dedicato.
L’archivio è attualmente composto da due distinti fondi archivistici: l’archivio Don Andrea Gallo (1968 – 2013) e l’archivio Famiglia Gallo (1918 – 2013); nei 510 fascicoli in cui è suddiviso sono presenti diari, agende, scritti e appunti, corrispondenza, omelie, articoli, riviste, opuscoli e, ancora, documenti amministrativi, attestati, contratti. 191 audiocassette e 1036 fotografie integrano e completano il complesso archivistico.

Archivio Don Andrea Gallo, 1918 - 2013
A cura di Carlo Stiaccini e Maria Teresa Bisso
Introduce
Marco Doria, Sindaco di Genova
Intervengono
Francesca Imperiale, Soprintendente archivistico per la Liguria, direttore dell’Archivio di Stato di Genova
Mario Orlando, Direttore della Fondazione Ansaldo
Fabio Scaltriti, Presidente della Comunità San Benedetto al Porto
Carlo Stiaccini, Archivista - Università degli Studi di Genova
Conclude
Moni Ovadia, Attore e drammaturgo

6 luglio 2016 alle ore 16:30
Archivio di Stato di Genova - Via Santa Chiara 28 r

 

invito don Gallo digitale

 

comune di genova CMGE LogoColori 1
REGIONE LIGURIA

Fondazione Ansaldo usa cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.