Fondazione Ansaldo

Italian
Fondazione Ansaldo
 
a
Art. 1 - Funzioni, Obiettivi e Compiti 
1. Le Commissioni hanno funzioni consultive e propositive nei confronti del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo, di supporto alle attività della Fondazione ed alle iniziative intraprese o da intraprendersi sui temi ad esse afferenti.
2. Nell’espletamento delle attività ad essa affidate, le Commissioni potranno:
esaminare e discutere con gli organi sociali della Fondazione i principali temi affrontati e proporre le azioni da intraprendere per il perseguimento degli obiettivi individuati;
formulare proposte volte ad integrare o meglio definire l'ambito di attività della Commissione, in un’ottica di accrescimento e valorizzazione della missione e delle finalità della Fondazione.
3. Le Commissioni riferiranno al Comitato Esecutivo con cadenza almeno semestrale in ordine all’attività svolta.
 
Art. 2 - Riunioni e deliberazioni
1.  Le Commissioni sono dirette dai rispettivi Coordinatori ed ogni singola Commissione si avvale di un Segretario.
2.  Le Commissioni si riuniscono con una cadenza periodica non inferiore a due volte l’anno.
3.  Le Commissioni si possono riunire in qualunque sede anche fuori dal territorio nazionale.
4.  Le riunioni delle Commissioni sono convocate dai rispettivi Coordinatori - o, in caso di assenza o impedimento, da altro componente della Commissione purché Consigliere di Amministrazione della Fondazione - con preavviso di almeno tre giorni liberi lavorativi, a mezzo telegramma, fax o posta elettronica. Nel caso di urgenza la riunione può essere convocata con un preavviso più breve.
5.  E’ ammessa la possibilità che le riunioni delle Commissioni si tengano per teleconferenza e per videoconferenza a condizione che tutti i partecipanti possano essere identificati e sia loro consentito di seguire e di intervenire simultaneamente alla trattazione degli argomenti affrontati nonché di visionare documenti in tempo reale. Verificatisi tali requisiti le Commissioni si considerano riunite nel luogo in cui si trova il Coordinatore, o chi ne fa le veci, e dove ugualmente si trova il Segretario della riunione onde consentire la stesura e la sottoscrizione del relativo verbale.
6.  Per la validità delle riunioni della Commissione è necessaria la maggioranza dei suoi componenti.
7.  Gli argomenti trattati in ciascuna riunione e le relative proposte delle Commissioni risultano da processi verbali che vengono firmati dal Coordinatore o da chi ne fa le veci e dal Segretario. Le copie dei verbali fanno piena fede se sottoscritte dal Coordinatore, o da chi ne fa le veci, e controfirmate dal Segretario.
8.  La durata del mandato conferito alla Commissione coincide con quella del Consiglio di Amministrazione, la cui cessazione anticipata, per qualsiasi causa, determina l'immediata decadenza della Commissione.
 
Art. 3 - Adesione alla Condotta Etica
1.  I componenti delle Commissioni sono tenuti ad espletare il mandato loro conferito con professionalità e trasparenza.
2.  I componenti delle Commissioni si impegnano ad uniformare la propria condotta ai principi etici affermati dal Codice Etico della Finmeccanica Società per azioni.
 

Fondazione Ansaldo usa cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente.
We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.